Accettazione.

Non è il dolore che mi spaventa, l’ho affrontato a viso aperto e mi sono fatta attraversare,ho lasciato che scavasse buchi dentro il mio cuore che, sto cercando ancora di riempire.
Quello che mi spaventa è la lenta ricostruzione di me, l’incapacità manifesta di tornare ciò che ero.
Così ho inventato infiniti modi per pensarti, ti trovi lo so,in un libro di poesie o nel bagno di questo locale;dove riflesso allo specchio vedo alle mie spalle un uomo che non conosco.
E non accade quasi mai che la tua assenza,mi faccia dimenticare il peso della tua presenza.
È forse questo quello che devo fare?
Accettare il cambiamento che segue il dolore…
Sto aspettando arrivi il sonno o forse semplicemente che piova.
Mafy.

11225729_950933924969109_470256347173465756_n
Renato Guttuso
Strega Malinconica

Annunci

6 pensieri su “Accettazione.

  1. Non mi sorprende più la sintonia dei tuoi post con certi tempi della mia vita…
    Mi piace il titolo che dai perchè nella parola è contenuto pure l’atto del dividere (dividersi) in pezzi.
    Ricostruirsi è un impegno verso se stessi.
    Un bacio :*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...