Quanto più inconsapevole si offre,
tanto più la bellezza è tale da generare luce e un piccolissimo dolore.

Mafy.

foto personale.12068689_952211234841378_5057837082116565204_o

Annunci

9 pensieri su “

    1. Davanti alle cose che mi piacciono,ma veramente,siano poesie,quadri persone o qualsiasi altra cosa, insieme all’emozione mi rimane questo senso di vuoto, come se volessi portare dentro di me tanta bellezza e non ci riuscissi ,mi sa che mi sono incartata… 🙂

      Mi piace

      1. non ti sei incartata… ma (dal mio punto di vista sia ben chiaro, per come vivo io) quel “dolore” è una cosa che toglie piacere è impedisce la pienezza, ecco forse perchè la sensazione di vuoto..

        (oh ribadisco, come vedo io 🙂 non verità assoluta )

        Liked by 1 persona

  1. Io devo dire che un po’ lo capisco. Quando una cosa mi emoziona tantissimo, qualche volta (anche se non proprio sempre) c’è come una punta di qualcosa, come una specie di nostalgia, ma non per il passato, e non lo chiamerei neanche vuoto, piuttosto un senso di irripetibilità, forse. Non per niente comunque si dice spesso “bello da far male”.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...