Giulia.

Tra le cose che mi devi c’è un sorriso al mattino, uno di quelli che raccontano di lenzuola stropicciate, e un bacio, uno di quelli che riescono solo dopo aver mischiato le mie voglie e il tuo sapore.
Tra le cose che mi devi c’è un abbraccio, uno di quelli con gli occhi chiusi arresi al sonno e un saluto, uno di quelli imbarazzati ché ricordano ogni attimo, ogni carezza.
Tra le cose che mi devi ci sono infiniti giorni e disperate notti e un addio, uno di quelli con lacrime, urla e baci.
Di questo amore non è rimasto niente,forse frammenti d’intenzione e stanchezza nell’anima.

 

…Sono qui, al buio, e aspetto.
Fuori c’è una luna da innamorati – da amanti- penso.
Aspetto.
So che la tua vita è altrove, c’è una donna che ti cura e ci sono dei figli.

Eppure aspetto che tu venga alla mia porta per dirmi -resto- .
Non ho giustificazioni se non l’amore, cos’altro potrebbe essere se non amore a tenermi qui, ad attendere una telefonata?
Non so cosa fare, avrei milioni di cose in testa,ma resto qua a fissare il telefono.
I pensieri corrono per conto loro,sconnessi…
Mi sono innamorata del tuo sorriso – che scema! Lo so, lo so sono cose che dicono tutti gli innamorati…ma perché io non dovrei?-
L’amore, che trasforma ogni lacrima in un bacio…
Ecco…penso che l’amore debba assomigliare un po’ a questa sensazione,un’intuizione: ho trovato un uomo che ha tutto quello che mi manca.
Quello che ha riempito i miei vuoti, anche se poi lo so non è così, certi vuoti puoi riempirli solo da te,se non accetti di annullarti.
Mentre lo penso, immagino come potrebbe essere bello potersi abbandonare lasciando a un altro le redini della propria vita.
Sto facendo questo?
È probabile che sia così, io sono l’altra, la rovina famiglie…già io sono quella che il sabato sera è sempre sola e così in ogni festa comandata.
E nelle fredde notti piovose con il vento che sbatte alle finestre, o d’estate quando il caldo della notte accende passioni e torridi pensieri…tu sei con lei.
Ho provato lo giuro, a fare a meno di te, ma stare senza di te è più doloroso che stare qui ad aspettarti.
Me ne andrò a letto devo smetterla di sperare, devo pensare a me…
Poi improvviso lo squillo del telefono:” Pronto… Sì amore,sono qui…”
Mafy.

 

11295667_883384888390680_3527633031197793823_n
Edward  Hopper

 

Annunci

5 pensieri su “Giulia.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...