Marzo.

foto di Francesca Woodman

Troppo tardi ho imparato 

a non temere la pioggia,

a non dire no alla malinconia

e fermarla un attimo prima che diventi tristezza.

È il solo modo che ho per sentire,

per sentirmi.

Io non ho parole nuove per raccontare come, 

profondamente, 

scuote l’anima l’odore della terra bagnata.

Specialmente se il vento di marzo 

accompagna nuvole nere,

combatte la primavera.

E la memoria come in un gioco di specchi 

mi riporta altri inverni.

Altre stagioni.

Sparisce ogni tormentoso dubbio,

ogni rivalsa è vana.

Voglio accompagnare il mio giorno 

con pensieri invisibili al mondo,

voglio tornare a vivere.

Mafy.

Annunci

11 pensieri su “Marzo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...