Di certe mattine, 

quando l’illusione di essere padrona delle parole ti fa credere di poter,

 impunemente, 

raccontare cosa c’è nel tuo cuore.

Impunemente.

Invece no, nessuna verità  resterà impunità.

Darsi così.

Regalarti l’anima e sapere che mai, 

mai la riceverai tra le mani, 

mai l’accarezzerai.

Mai né ascolterai la voce, né risponderai.

Allora a cosa serve raccontare?

A cosa serve svelarsi?

…sono solo parole, alla fine sono solo parole.

A te non arriveranno mai, a me servono per non sentirmi sola,

ad avere l’illusione che, libere vaghino, a creare altre parole,

altre verità.

A creare amore.

Mafy.

Josef Hoflehner, paesaggi in bianco e nero.
Annunci

6 pensieri su “

  1. a sentirti meno sola mentre leggi, a testimoniare gli errori da non ripetere, a trasformare la realtà non accettata, esteriorizzandola in una nuova realtà, per poi poterla finalmente interiorizzare

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...