Tag: #soloio

Vento 

Chiedimi di restare

ma chiedimelo adesso.

Tra un minuto sarà tardi.

Tra un minuto sarò 

un sorriso obliquo e occhi chiusi.

Un cielo che abbaglia e niente più notti.

Una porta chiusa alle spalle

e davanti, una finestra spalancata.

Tra un minuto sarò azzurro 

e rosso delle labbra.

@ziaMafy

Artista, Ivana Vento

C’è fuori un cielo basso e pioggia leggera

 in me, ancora un po’ di Natale.

Il cammino acceso e musica.

Guardo fuori dalla finestra,

 -luci ondeggiano lentamente-

 alla mia immagine riflessa sul vetro, si sovrappongono ricordi.

La mente vaga, un libro aperto sempre alla stessa pagina.

“…mi pare un sogno, un illusione, tenerti stretto a me…” 

Chiudo gli occhi… e nel profumo della legna bruciata,

si dissolve la malinconia.

@ziaMafy

ALEXEY TITARENKO

Dicembre 

Lentamente passa la notte

i pensieri rimangono incastrati

tra i tuoi occhi ed il giorno

così, dicembre scivola via.

Voglio che tu sappia

– se non del mio amore-

di quando ho lasciato al mio cuore

la possibilità di sognare

e confesso che, io figlia dell’inverno,

con inquietudine guardo

ai cieli troppo azzurri di dicembre.

Come la speranza

-troppo precipitosamente cala il buio

e un’ingannevole luna a rischiarare il cielo.-

lascia dietro di se, schiene curve e passi lenti,

così questi ultimi giorni dell’anno portano, faticosamente,

via la lusinga di un nuovo amore.

Io rimango ferma a guardare a nuovi giorni

sarà più difficile contarmi l’illusioni

più facile contarmi gli anni

più giusto contarmi i giorni.

@ziaMafy

Foto, Guy Cohen.

Novembre.

Novembre è un viaggio da sognare sola.

Lontano anche da chi ti ama.

Ti ho amato perché mi amavi.

Ma il tuo amore è diventato presto una prigione.

Io ho bisogno di strada, di camminare,

di guardare i treni seduta sulla panchina di questa stazione.

-Guardo i treni fermarsi e ripartire,

non devo immaginare niente,

il mio viaggio è solo mio

e porta in un nessun luogo,

lontano dalla mia distrazione

e dalle certezze del mondo-

Nebbia che sale a nascondere cose, case e me.

Nascosta così al mondo,

mi lascio, finalmente, cadere giù.

Un salto

Poi risalgo

Come se ci fosse bisogno di ricordare

come se i ricordi non fossero già qui con me.

@ziaMafy

Domenica

Domenica è un gatto pigro
occhi socchiusi e un lieve ronfare
al sole.      
Un reggiseno strappato 
e la vita custodita in un ricordo.
Ho chiuso tutti i cassetti
i sogni è da un po’ che sono volati via.
Pensieri sparsi in giro
boccette di profumo e rossetti aperti
fanno di me una signora?
Odio la domenica mattina
senza te.

@ziaMafy

 

gattolori1

Pensiero, dove hai le radici?*

Attecchisci in profondità,

là dove nascosti desideri riposano.

Lentamente sali, cresci e invadi spazi,

germogliando.

Fuori tempo.

Fuori luogo.

Fuori me.

Il mio cuore ti ama,

non io.

La mia anima si contorce e smania per te,

non io.

La mia solitudine è piena di te.

È la mia schiena che si inarca al tuo tocco

mentre io rimango immobile a chiedermi cos’è,

cos’è questo lento scorrere di vita,

questo desiderio di trasformare ogni attimo in eternità.

La mente in subbuglio cerca ragioni

ma trova solo pensieri sparsi senza radici.

@ziaMafy

*la frase è di Alda Merini.

photo, Alessandra Lanzafame.

Io, Maddalena.

E quanto amore c’era in ogni passo che da te mi allontanava.

Quanto amore in ogni silenzio

…e quanto, nascosto 

nella complicità di un sorriso?

Niente verrebbe da dire,

ma niente è una bugia da raccontare a te o

regalare al mondo.

Per non spaventarti.

Ora che è il tuo tempo,

vivi,

io ti tengo.

@ziaMafy

Maddalena, photo by Alessandra Lanzafame.

…pezzi di me.

Ed è già abbastanza, 

questo cielo acceso al tramonto.

…abbastanza da tener conto 

di ogni ondivago pensiero.

Guardami,

cambio ad ogni nuovo colore, 

ad ogni sfumatura 

e piano accolgo il dolore.

Doma ogni eccesso la bellezza, 

allora perché non so goderne?

La mia generazione ha perso, 

ha perso senza possibilità di riscatto.

Ha perso e io mi sento persa.

@ziaMafy

foto personale