Nonsense.

In

caduta 

libera

e

senza 

fine.

R

I

D

I.

?

Giochi, non sai far altro, tu?

No.

Non 

So

Fare

Altro.

(Ridi, il dolore ignora.)

Probabilmente fossi nata uomo avrei fatto il marinaio, 

ho paura dell’acqua e non so nuotare, cos’altro avrei potuto fare?

…avrei sofferto per amore tra le cosce di donne di ogni razza,

per un unico grande amore.

Una regina, forse.

O la tenutaria di un bordello.

No,  è per l’ingenua sguattera di un infima bettola che avrei scritto poesie.

Ah…ma come sa ballare, i seni pesanti che dettano il tempo agli occhi degli avventori ubriachi….occhi improvvisamente desti, lustri di bellezza, vivi per il tempo di una danza.

Avrei imparato a suonare l’armonica a bocca, inventato una festa per ogni ora passata lontano da lei, mi sarei ubriacato e avrei guardato con tenerezza gli altri marinai.

Forse con troppa tenerezza.

P

I

O

V

E.

 

( Poche ineluttabili ore, velocemente evaporano)

Pioggia improvvisa e un temporale.

Rido, non so far altro.
@ziaMafy.

foto di Francesca Woodman
Annunci

7 pensieri su “Nonsense.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...